INAF - Astronomical Observatory of Padova

INAF - Astronomical Observatory of Padova is one of the main structures of the National Institute of Astrophysics (INAF). The main activity of the Observatory is to perform scientific research in various  fields of Astrophysics. The Observatory also contributes to  advanced education, assists in the dissemination of knowledge and implements project of education and outreach of Astronomy.

La Specola.jpg

Print

INAF - Osservatorio Astronomico di Padova

Event 

Title:
Seminario Dr. Carlo Burigana
When:
17.05.2018 - 17.05.2018
Where:
Aula L. Rosino - Dipartimento di Fisica ed Astrono - Padova
Category:
Seminario

Description

Seminars

Giovedi 17 Maggio 2018, h. 11:30 
 Aula L. Rosino Dipartimento di Fisica e Astronomia

  Carlo Burigana

   INAF - IRA, Bologna
 

 Joint perspectives from future CMB and radio projects: the case of cosmological reionization

 

ABSTRACT

The Planck satellite results support cosmological reionization scenarios almost compatible with astrophysical models for the evolution of structure, galaxy and star formation. However, the full understanding of the dawn age and of the reionization and thermal history since recombination epoch is still far to be consolidated. Given their relevance for the comprehension of early phases of structure formation and evolution and their connection with a large variety of astrophysical and cosmological questions, it is important to discriminate among the various models compatible with current data. The radio to sub-millimetre background provides a very important window for the comprehension of the involved photon and energy sources: CMB polarization sets global information of ionization history; 21-cm line tomographic view allows to reconstruct ionization and clumping history; CMB spectral distortions provide a direct view of the global energy dissipations. After a brief overview of the proposals of future CMB missions and of radio (namely the SKA and its precursor/pathfinders) projects, I will describe their scientific outcomes, focussing on the information carried out by CMB polarization anisotropies and spectral (absolute and dipole) distortions, and by the redshifted 21-cm line and free-free diffuse radio emission. Finally, I will discuss the contribution of future radio surveys to foreground mitigation for reionization studies with CMB polarization. 

Venue

Venue:
Aula L. Rosino - Dipartimento di Fisica ed Astrono
Street:
vicolo dell'Osservatorio 2
ZIP:
35122
City:
Padova

Description

Sorry, no description available

News – MEDIA INAF

Il notiziario online dell'Istituto Nazionale di Astrofisica
  • Come fornire cibo in modo sostenibile ai futuri esploratori spaziali? Si pensa alla possibilità di coltivare su altri pianeti. Un gruppo di ricercatori dell'Università di Zurigo e dell'Università di Scienze Applicate e Arti di Lucerna ha studiato il processo di micorriza come metodo essenziale per fornire nutrimento alle piante in condizioni estreme come quelle extraterrestri

  • Formate perlopiù da idrogeno molecolare e ricche di monossido di carbonio, queste “nuvolette” si trovano a 26mila anni luce di distanza da noi, e orbitano ad alta velocità a circa un anno luce dal buco nero centrale della Via Lattea, Sagittarius A*

  • Il Festival della Scienza rinnova l’appuntamento a Genova. Undici giorni di conferenze, laboratori, mostre, spettacoli ed eventi speciali dedicati a visitatori di ogni fascia d’età, con un nuovo tema portante: Cambiamenti. Nelle sale del Munizioniere di Palazzo Ducale la mostra istituzionale Inaf "Da zero a ∞". Equazioni, formule e incognite di una rappresentazione simbolica del cosmo

  • Il lancio è avvenuto alle 03:45:28 dalla base di Kourou. È una missione nippo-europea che svelerà i segreti 
del primo pianeta del Sistema solare. Nichi D’Amico: «È l’inizio di una nuova grande avventura per l’Inaf, che vede diversi principal investigators coinvolti»

  • Un telegramma astronomico pubblicato ieri dal team del satellite Agile dà notizia di un improvviso incremento nell’emissione gamma della Nebulosa del Granchio. Ce ne parla Marco Tavani dell’Inaf Iaps di Roma, responsabile scientifico della missione

  • Serena è la suite di strumenti dedicata allo studio delle particelle presenti nell'ambiente attorno a Mercurio, pronta per decollare a bordo della missione BepiColombo. A lei il compito di raccogliere informazioni sulla tenue atmosfera del pianeta e su come questa interagisca con l'attività del vicino Sole. L'intervista a Stefano Orsini, dell'Inaf, responsabile scientifico di Serena

Go to top

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information