Stato dei lavori:

L’Archivio è stato per la gran parte riordinato, anche se è l’esame dei nuclei non ancora inventariati e la revisione globale del lavoro stanno comportando ulteriori precisazioni, integrazioni, modifiche e/o accorpamenti. Al termine del lavoro di riordino, quando sarà disponibile e accessibile l'inventario, sarà possibile rendere fruibile l'archivio agli studiosi, nel rispetto dei criteri concernenti la tutela e la conservazione del patrimonio archivistico, in conformità alle normative di legge.

Contatti:

Dott.ssa Valeria Zanini (Responsabile archivio storico)

INAF - Osservatorio Astronomico di Padova
valeria.zanini@oapd.inaf.it; tel. +39-0498293449; fax +39-0498759840

Fondi:

«Osservatorio astronomico di Padova». Il fondo comprende tutti gli atti amministrativi (contabilità, inventario, protocollo, personale, spese, edilizia, ecc.) e tutte le osservazioni scientifiche svolte dagli astronomi dell’Osservatorio nel corso del loro lavoro istituzionale (osservazioni meteorologiche e astronomiche, determinazioni di tempo, calibrazione della strumentazione, ecc.). I documenti coprono sia il periodo in cui l’Osservatorio era ancora un gabinetto universitario, sia quello in cui diventò ente giuridico autonomo.

1. Atti. Sec. XIX - metà XX

2. Direzione di Giovanni Silva (1926-1957)

3. Atti reggenza di Antonio Gennaro

4. Direzione di Leonida Rosino (1956-1982)

5. Fondazione Ernesto ed Eugenio Padova

6. Congresso di cosmologia

7. Lavori e progetti

8. Atti relativi allo stabile dell’Osservatorio astronomico di Padova

9. Storia dell’Osservatorio

10. Inventario del materiale dell’Osservatorio e dell’archivio

11. Personale

12. Contabilità

13. Azienda recupero alienazione residuati - ARAR e ERP

14. Protocolli

15. Osservazioni astronomiche

16. Stelle cadenti

17. Osservazioni metereologi che

18. Determinazioni di tempo. Calcoli

19. Determinazioni di tempo

20. Registri degli orologi

21. Calcoli vari sul micrometro e sulle livelle

22. Apparato pendolare Sterneck

23. Tesi di laurea

24. Progetti per la costruzione di una nuova succursale

25. Osservazioni meteorologiche. Washington

26. Tavole barometriche

27. Osservazioni meteorologiche dei corrispondenti di Giuseppe Toaldo

28. Contabilità. Spese diverse

29. Spese diverse

«Osservatorio astrofisico di Asiago - Università degli studi di Padova». Il fondo comprende gli atti amministrativi relativi all’istituzione dell’Osservatorio astrofisico dell’università di Padova e gli atti relativi all’attività scientifica nel periodo di direzione Silva e Rosino.

1. Direzione Giovanni Silva

2. Direzione Leonida Rosino

3. Convegni

4. Lavori

5. Personale

6. Acquisto strumenti

7. Pratiche doganali

8. Registri inventariali. Buoni di carico

9. Copie di fatture inviate all’Università

«Centro nazionale delle ricerche (CNR)». Il fondo comprende gli atti amministrativi e contabili relativi al “Centro di astrofisica del CNR - Sezione II di Asiago”.

1. Amministrazione

2. Contabilità

«Giovanni Silva». Il fondo comprende manoscritti di studi, ricerche e lezioni del direttore Giovanni Silva, le sue pubblicazioni e le carte relative a concorsi nei quali fu coinvolto in qualità di membro giudicante.

1. Concorsi e libere docenze

2. Università degli studi di Padova

3. Lezioni

4. Studi e ricerche

5. Manoscritti vari

6. Pubblicazioni

7. Commemorazioni del Prof. Silva

«Giovanni Santini». Il fondo comprende la corrispondenza e carte manoscritte relative a studi scientifici del direttore Giovanni Santini. Il riordino è da completare.

1. Corrispondenza

2. Biblioteca germanica

3. Carte varie

4. Necrologi e commemorazioni

5. Corrispondenza di Girolamo Santini

«Leonida Rosino» (da riordinare)

«Salvatore Taffara» (da riordinare)

«Antonino Gennaro» (da riordinare)

«Giorgio Abetti» (da riordinare)

News – MEDIA INAF

Il notiziario online dell'Istituto Nazionale di Astrofisica
  • Il board della National Science Foundation ha dato il via libera al mantenimento in vita dell’Osservatorio, assicurando così il proprio finanziamento – seppur con una progressiva riduzione piuttosto drastica – alle attività scientifiche del grande radiotelescopio

  • Che la velocità della luce nel vuoto fosse la stessa per tutti i fotoni è da sempre uno dei pilastri della fisica e della relatività. Ma alcune teorie alternative non la vedono così. I risultati dello studio di un gruppo di ricercatori guidato da Maria Grazia Bernardini forniscono un nuovo limite sull'energia dei fotoni oltre il quale gli effetti di gravità quantistica diventano importanti

  • Questi oggetti unici nel nostro universo racchiudono una massa pari a poco più di quella del Sole in una regione molto piccola, per questo hanno una densità enorme. Un gruppo di scienziati finlandesi è riuscito a definire con estrema precisione il raggio di una stella di neutroni

  • Il fulmine è un fenomeno atmosferico tanto usuale quanto ancora misterioso, sotto diversi aspetti. Una rete giapponese di rivelatori per raggi gamma ha ora svelato come i fulmini possano produrre radioisotopi e antimateria. Con il commento di Martino Marisaldi dell’Università di Bergen

  • Assodato che i led contribuiscono a non sprecare energia elettrica, gli esperti hanno dimostrato che, in alcuni casi, la ”luce del futuro” potrebbe incrementare l’inquinamento luminoso che invece si cerca di debellare. Un aumento che rischia di passare inosservato ai sensori di Viirs

  • Il rivelatore antartico di neutrini IceCube ha misurato per la prima volta la probabilità che i neutrini vengano assorbiti dalla Terra in funzione della loro energia e della quantità di materia attraversata. La misura è in accordo con il Modello Standard e apre, inoltre, la possibilità di analizzare l’interno del globo terrestre mediante queste sfuggenti particelle

Vai all'inizio della pagina

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information