• Uncategorised
    Conteggio articoli:
    34
  • Informazioni generali
    Conteggio articoli:
    17
  • Asiago
    Conteggio articoli:
    8
    • Informazioni generali
      Conteggio articoli:
      9
    • asiago_informazioni scientifiche
      Conteggio articoli:
      1
    • Asiago_divulgazione

       

      Benvenuti

      La sede di Asiago dell'INAF-Osservatorio Astronomico di Padova rappresenta un luogo ideale per il contatto del grande pubblico con l'astronomia professionale e per promuovere la conoscenza delle attivita' scientifiche del nostro istituto di ricerca. La presenza dei telescopi e di una sala multimediale, struttura interamente dedicata alla didattica e alla divulgazione (accessibile ai portatori di handicap), permette infatti di proporre alle scuole e al pubblico un ricco programma educativo, finalizzato alla trasmissione di informazioni rigorose e alla creazione di una coscienza scientifica su larga scala.

       




      Incontri di astronomia all'Osservatorio di Asiago

      Le proposte per il pubblico di INAF - Osservatorio Astronomico di Padova in Asiago sono rivolte principalmente a studenti, insegnati e gruppi organizzati nel periodo scolastico (da ottobre a giugno), ai singoli turisti nei mesi estivi (da giugno a settembre) e nella settimana di Natale, o in occasione di particolari eventi.

      Nella Sala Multimediale, struttura divulgativa e didattica situata all’interno di una delle cupole dell’Osservatorio, si organizzano giornalmente incontri informativi, conferenze per studenti, aggiornamenti per insegnanti, osservazioni guidate del cielo. Lo scopo principale degli incontri e' di far conoscere al grande pubblico come si svolge il lavoro degli astronomi, come vengono realizzati i telescopi, quali sono oggi i migliori strumenti per la ricerca astronomica e i risultati ottenuti. Viene poi approfondito un particolare argomento (il sistema solare, l'evoluzione stellare, le galassie, la cosmologia ) a seconda delle esigenze dell'uditorio.

      L'incontro si conclude, tempo permettendo, con l'osservazione del cielo tramite gli strumenti - binocoli e telescopi amatoriali - di cui la sala e' dotata. Tuttavia, proprio per la possibilita' di non trovare buone condizioni metereologiche, l'aspetto informativo e didattico viene priviliegiato rispetto a quello osservativo.

      E' sempre necessaria la prenotazione.Per i contenuti delle conferenze proposte si consiglia ai genitori di venire con bambini in eta' scolare. In estate organizziamo incontri per famiglie.

       

      La sala multimediale

      La Sala Multimediale ha sede nella cupola costruita negli anni sessanta per contenere il t(ora trasferito in sede piu' idonea). E' attrezzata per effettuare delle presentazioni da computer e per dare uno sguardo al cielo. In dotazione della sala ci sono infatti: un telescopio Celestron C-11 (279 mm, lunghezza focale 2800 mm, f/10), un telescopio Newton (305 mm, lunghezza focale 1522 mm, f/5), un rifrattore Vixen (102 mm, lunghezza focale 1000 mm, f/10), un binocolo Vixen (80 mm, lunghezza focale 900 mm, f/11,2), due binocoli Vixen 20X80, un binocolo Pentax 16X60.

      La sala multimediale e' accessibile ai portatori di handicap che possono usufruire di un ascensore adatto al trasporto di carrozzine e di un adeguato servizio igienico.

      Visite guidate al Telescopio di cima Ekar

      Nel periodo estivo, quando la strada che conduce a Cima Ekar e' libera da ghiaccio e neve,e' possibile visitare su prenotazione il telescopio Copernico 182 cm. Guidati da un astronomo, si puo' accedere nell'officina dove viene effettuata l'alluminatura degli specchi, nella sala di controllo del telescopio e infine salire nella cupola che ospita il maggior strumento presente sul suolo italiano.

      La cupola di Cima Ekar presenta delle barriere architettoniche e percio' non e' fruibile per i portatori di handicap.

      Periodicamente ci sono anche delle proposte serali nelle quali un ristretto gruppo di visitatori puo' seguire il lavoro notturno dell'astronomo ad un telescopio professionale. Vedi qui il programma dei prossimi incontri serali ad Ekar.


       

       

      Conteggio articoli:
      6
  • Storia e patrimonio
    Conteggio articoli:
    7
  • OAPD
    Conteggio articoli:
    4
  • Astronomia per Tutti
    Conteggio articoli:
    9
    • In evidenza

      Questa categoria, denominata "Eventi", verrà attribuita a pagine, news o altro che riguardano gli eventi organizati presso le nostre sedi di Padova o Asiago, gli eventi organizzati in luoghi diversi dalle nostre sedi ma che vedono la presenza degli astronomi dell'INAF di Padova e Asiago e qualsiasi altro servizio legato ad eventi e manifestazioni pubbliche in cui siamo coinvolti.

      Conteggio articoli:
      1
  • Modulistica
    Conteggio articoli:
    3
  • Ricerca

    Attivita' di ricerca

    Conteggio articoli:
    17
  • Asiago_eng
    Conteggio articoli:
    45
  • Finanziamenti alla ricerca
    Conteggio articoli:
    1

News – MEDIA INAF

Il notiziario online dell'Istituto Nazionale di Astrofisica
  • Il board della National Science Foundation ha dato il via libera al mantenimento in vita dell’Osservatorio, assicurando così il proprio finanziamento – seppur con una progressiva riduzione piuttosto drastica – alle attività scientifiche del grande radiotelescopio

  • Che la velocità della luce nel vuoto fosse la stessa per tutti i fotoni è da sempre uno dei pilastri della fisica e della relatività. Ma alcune teorie alternative non la vedono così. I risultati dello studio di un gruppo di ricercatori guidato da Maria Grazia Bernardini forniscono un nuovo limite sull'energia dei fotoni oltre il quale gli effetti di gravità quantistica diventano importanti

  • Questi oggetti unici nel nostro universo racchiudono una massa pari a poco più di quella del Sole in una regione molto piccola, per questo hanno una densità enorme. Un gruppo di scienziati finlandesi è riuscito a definire con estrema precisione il raggio di una stella di neutroni

  • Il fulmine è un fenomeno atmosferico tanto usuale quanto ancora misterioso, sotto diversi aspetti. Una rete giapponese di rivelatori per raggi gamma ha ora svelato come i fulmini possano produrre radioisotopi e antimateria. Con il commento di Martino Marisaldi dell’Università di Bergen

  • Assodato che i led contribuiscono a non sprecare energia elettrica, gli esperti hanno dimostrato che, in alcuni casi, la ”luce del futuro” potrebbe incrementare l’inquinamento luminoso che invece si cerca di debellare. Un aumento che rischia di passare inosservato ai sensori di Viirs

  • Il rivelatore antartico di neutrini IceCube ha misurato per la prima volta la probabilità che i neutrini vengano assorbiti dalla Terra in funzione della loro energia e della quantità di materia attraversata. La misura è in accordo con il Modello Standard e apre, inoltre, la possibilità di analizzare l’interno del globo terrestre mediante queste sfuggenti particelle

Vai all'inizio della pagina

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information