Numeri utili

UfficiInterno*at oapd.inaf.it
Responsabile Ufficio amministrativo 426
Segreteria scientifica e di Direzione 419 segreteria.sci
Ufficio tecnico 443
Centralino 411
Portineria 452
Biblioteca 455
Segreteria e Protocollo 488
Presenze 591 cartellino
Contabilità 453
Personale 417 ufficio.personale
Stipendi 466 ufficio.stipendi
Missioni 454
Economato e Patrimonio 405
* Da esterno 0039 049 829 3xxx
Fax e centralinoNumeri
Centralino 049 8293411
Fax Portineria 049 8759840
Fax Ufficio Personale 049 8293500
Fax ufficio contabilità 049 8293406
Fax Asiago pennar 0424 600023
Fax Asiago Ekar 0424 462584
LaboratoriTelefono
Optoelettronica (Munizioniere Piano Terra) 418
Integrazione (Ala Sud Piano Terra) 446
Ottica (Munizioniere Piano Terra) 401
Camera bianca (Munizioniere Piano Terra) 496
Officina (Munizioniere Piano Terra)) 456

Emergenze

Pronto intervento Carabinieri 6112
Soccorso pubblico - Emergenza 6113
Vigili del fuoco 6115
Assistenza sanitaria 6118

 


Liste interne di distribuzione

News – MEDIA INAF

Il notiziario online dell'Istituto Nazionale di Astrofisica
  • Il lancio è avvenuto alle 03:45:28 dalla base di Kourou. È una missione nippo-europea che svelerà i segreti 
del primo pianeta del Sistema solare. Nichi D’Amico: «È l’inizio di una nuova grande avventura per l’Inaf, che vede diversi principal investigators coinvolti»

  • Un telegramma astronomico pubblicato ieri dal team del satellite Agile dà notizia di un improvviso incremento nell’emissione gamma della Nebulosa del Granchio. Ce ne parla Marco Tavani dell’Inaf Iaps di Roma, responsabile scientifico della missione

  • Serena è la suite di strumenti dedicata allo studio delle particelle presenti nell'ambiente attorno a Mercurio, pronta per decollare a bordo della missione BepiColombo. A lei il compito di raccogliere informazioni sulla tenue atmosfera del pianeta e su come questa interagisca con l'attività del vicino Sole. L'intervista a Stefano Orsini, dell'Inaf, responsabile scientifico di Serena

  • Grazie alla potenza del radiotelescopio Alma, una nuova ricerca britannica ha individuato un segno distintivo negli anelli di polvere dei dischi protoplanetari che indica lo spostamento in corso di un pianeta verso una sistemazione gravitazionalmente più consona. Secondo lo studio guidato dall'Università di Warwick, a fare la differenza è la dimensione dei grani di polvere

  • Attraverso collisioni fra ioni di xeno, prodotte al Cern con Lhc e analizzate con l'esperimento Alice, è stato possibile ricostruire proprietà fondamentali del plasma di quark e gluoni che costituiva la materia dell'universo all'epoca del Big Bang

  • Con il telescopio spaziale Hubble gli studiosi cercano di capire come l’intensa emissione di raggi ultravioletti da parte delle stelle nane rosse influenzi i pianeti nella zona abitabile. Fra gli autori dello studio, Isabella Pagano dell’Inaf di Catania

Vai all'inizio della pagina

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information