Giovedì dell’Astronomia

Un ciclo di conferenze pubbliche e gratuite, nel corso delle quali esperti nazionali e internazionali presenteranno le ricerche astronomiche di punta, con particolare attenzione a quelle tematiche nelle quali l’Osservatorio si è distinto nel corso della sua storia.

Tutte le conferenze avverranno in aula Jappelli, piano terra, in Osservatorio Astronomico, Vicolo dell’Osservatorio 5, Padova

Prima di ogni appuntamento dei ‘Giovedì della Scienza’ sarà organizzata la visita al Museo La Specola. La visita, che comincerà alle ore 17:30, si configura come un’estensione delle usuali visite del sabato e della domenica riservate ai ‘singoli’, alle famiglie e ai piccoli gruppi. Per queste visite non si effettua prenotazione o prevendita: i biglietti si acquistano dalle ore 17.15 in loco, dove è anche fissato il ritrovo con le guide. La visita avrà la durata di un’ora e al termine tutti i visitatori potranno fermarsi in Specola per assistere alla conferenza programmata.

ATTENZIONE, COMUNICAZIONE IMPORTANTE!
IN OCCASIONE DELLA CONFERENZA DEL 21 SETTEMBRE NON SI SVOLGERA’ LA VISITA AL
MUSEO, PERCHE’ PRENDERANNO AVVIO I LAVORI DI RIFACIMENTO DELL’IMPIANTO DI
ILLUMINAZIONE INTERNO ED ESTERNO ALLA TORRE.

TARIFFE – SOLO PER LE VISITE GUIDATE

  • Interi: Euro 7,00
  • Ridotti: Euro 5,00 (6-14 anni; over 65-Carta Argento; Scuole; Studiare a Padova CARD; Carta Giovani; Soci CTS; Soci FAI)

Programma
17:30 Visita con vendita biglietti in loco dalle 17:15
18:30 Piccolo rinfresco
18:45 Conferenza
19:20 Domande e conclusione
Si raccomanda la puntualità.

Calendario

23 marzo

Valeria Zanini (INAF – Osservatorio Astronomico di Padova)
Galileo e la Specola: 150 anni di distanza, mille passi verso un nuovo cielo

Tecnologo INAF,  è responsabile scientifica del Museo La Specola dell’Osservatorio Astronomico di Padova, e coordinatrice del servizio Beni Culturali. Nell’ambito della sua attività di ricerca si occupa di tematiche inerenti l’astronomia padovana e i suoi strumenti nei secoli Sei, Sette e Ottocento. Dal 2015 insegna Storia dell’Astronomia all’Università di Padova.

6 aprile

Paolo Padovani (European Southern Observatory)
Il fascino dei quasar, i buchi neri più massicci dell’Universo

Astronomo dello European Southern Observatory (ESO), i suoi studi si concentrano sull’evoluzione e la caratterizzazione multifrequenza dei Nuclei Attivi Galattici (AGN), che includono quasars, lo studio di survey radio profonde, i blazars, i neutrini e l’astrofisica delle alte energie. Lavora all’European Extremely Large Telescope, che sarà il più grande telescopio ottico del mondo. È stato inoltre a capo del comitato esecutivo dell’alleanza internazionale dell’osservatorio virtuale.

20 Aprile

Massimo Turatto  (INAF – Osservatorio Astronomico di Padova)
Supernovae, i fari che ci guidano alla scoperta dell’Universo

Direttore dell’Osservatorio Astronomico di Padova dal 2011, è conosciuto soprattutto per lo studio osservativo delle Supernovae, avendo coordinato varie collaborazioni che hanno utilizzato le maggiori facilities internazionali da Terra e dallo spazio. E’ stato membro di comitati nazionali ed internazionali tra i quali il Consiglio Scientifico dell’Istituto Nazionale di Astrofisica,  l’European Telescopes Strategy Review Committee, l’European Science Vision for Astronomy, l’Astronet Infrastructure Roadmap, l’ESO Observing Programmes Committee.

4 Maggio

Gabriele Cremonese (INAF – Osservatorio Astronomico di Padova)
A spasso tra pianeti e comete con le missioni spaziali

Astronomo dell’INAF, rivolge l’attività di ricerca allo studio di comete e pianeti, alla realizzazione di camere per missioni spaziali e alla realizzazione di immagini 3D di superfici planetarie. Attualmente PI di SIMBIO-SYS, a bordo di BepiColombo (ESA), CoPI di CaSSIS, a bordo di Exomars TGO (ESA), e PI della stereo camera a bordo di Asteroid Redirect Robotic Mission (NASA). E’ membro del Solar System Exploration Working Group dell’ESA.

18 Maggio

Paola Marigo (Dipartimento di Fisica e Astronomia G. Galilei – UniPd)
Fuochi, venti, tuoni e lampi. Le previsioni meteo delle stelle

Professore associato presso il Dipartimento di Fisica e Astronomia, è titolare del corso di Astrofisica Teorica per il corso di laurea in Astronomia. I suoi principali interessi di ricerca si collocano nell’ambito dell’evoluzione  e della nucleosintesi stellare. Dal 2014 è responsabile scientifica del progetto di eccellenza STARKEY, finanziato dall’Unione Europea, che vede coinvolti una quindicina di ricercatori di provenienza internazionale.

8 Giugno

Enrico Corsini (Dipartimento di Fisica e Astronomia G. Galilei – UniPd)
Tutto quello che avreste voluto sapere sulle galassie e non avete mai osato chiedere!

Professore Associato presso il Dipartimento di Fisica e Astronomia “G. Galilei” dell’Università di Padova, dove insegna Astrofisica e Astrofisica delle Galassie agli studenti del Corso di Laurea in Astronomia. Si dedica allo studio della struttura delle galassie per poterne comprendere i processi di formazione ed evoluzione. La sua attività di ricerca riguarda in particolare lo studio dei buchi neri supermassicci e degli aloni di materia oscura. Si interessa anche di Storia dell’Astronomia e di Astronomia Culturale. Nel 2014 ha ricevuto il “Premio Internazionale Prof. Luigi Tartufari per l’Astronomia” dell’Accademia Nazionale dei Lincei.

7 Settembre

Raffaele Gratton (INAF – Osservatorio Astronomico di Padova)
I pianeti extrasolari, una finestra aperta su nuovi mondi?

Astronomo ordinario all’Osservatorio di Padova. Noto a livello internazionale come uno dei maggiori esperti negli studi sulla composizione chimica delle popolazioni stellari, negli ultimi anni ha avuto un ruolo importante nello studio dei pianeti extra-solari. A questo scopo ha disegnato e costruito insieme al suo gruppo il primo spettrografo ad alta risoluzione interamente italiano per il Telescopio Galileo. È instrument scientist della parte italiana di SPHERE e di EPICS, i Planet Finders per il VLT e l’E-ELT dell’ESO.

21 Settembre

Ginevra Trinchieri (INAF – Osservatorio Astronomico di Brera)
Esplorare l’universo con occhi sempre nuovi

Astronomo Associato dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Brera. Presidente della Società Astronomica Italiana e rappresentante Nazionale dell’International Astronomical Union. Si occupa dell’evoluzione di galassie normali dell’Universo locale attraverso osservazioni a multifrequenza di questi oggetti e delle loro componenti e di confronti con le predizioni teoriche. Recentemente si occupa del Museo Astronomico di Brera e di  attività di didattica e di divulgazione scientifica in campo astronomico.